Trattamenti

In questa pagina i Trattamenti sono divisi nelle branche dell’odontoiatria, per una più facile consultazione, al fine di permettere una ricerca veloce dell’argomento desiderato. Ma spesso queste branche si intersecano tra loro: una pulizia dei denti (ablazione del tartaro), per esempio, fa parte dell’Igiene, ma se la presenza di tartaro ha provocato un’infiammazione delle gengive e/o un’interessamento dell’osso alveolare, si rientra nel campo della Parodontologia. Una carie può essere trattata con la semplice ricostruzione della parte distrutta dai batteri cariogeni, rientrando nel campo della conservativa; ma se questa si è estesa alla polpa dentaria è necessario devitalizzare il dente, interessando quindi anche il campo dell’Endodonzia. E se la carie ha provocato una distruzione molto estesa (carie destruente) o si volesse ricostruire il dente in modo più duraturo, sarà necessario incapsularlo: l’esecuzione di una corona di copertura rientra nella branca della protesi. Quindi è chiaro che per risolvere un solo problema spesso è necessario eseguire più trattamenti, che può voler dire: rivolgersi a più specialisti.

Quindi è chiaro che questo non è un mezzo per farsi diagnosi, ma ha lo scopo di permettere un approfondimento della propria conoscenza sui trattamenti che sono stati prospettati. Anche perché per uno stesso problema possono essere prospettate soluzioni diverse, a seconda del risultato che si vuole ottenere, dell’impegno che si è disposti a profondere, del costo che si vuole o si può affrontare. Tutti sanno che se mancano dei denti si possono sostituire con delle protesi fisse, a ponte o su impianti, o con delle protesi mobili.

Discorso a parte sono le “grandi riabilitazioni”: quando mancano molti denti ed in più quelli residui sono malposti, ed inoltre ci sono problemi di base ossei e gengivali, non è giusto e/o possibile risolvere il problema con un semplice trattamento protesico, anche se esteso o su impianti; ma è necessario eseguire delle terapie preparatorie che debbano fare da fondamenta alla protesi che dovrà essere eseguita, generalmente molto più complesse della protesi stessa, come il Trattamento Ortodontico, la Chirurgia Parodontale o la Chirurgia Ossea Implantare, ma che sono fondamentali per eseguire un lavoro in modo magistrale ed ottenere un risultato stabile nel tempo. A volte è necessario eseguire anche trattamenti a latere per riabilitare anche il sistema neuro-muscolare, che riguardano la Gnatologia o l’Osteopatia.

Infine, a volte un trattamento può essere eseguito in modi diversi: per esempio la semplice rimozione del tartaro può essere eseguita con strumenti manuali o con manipoli ad ultrasuoni, un trattamento canalare (devitalizzazione) può essere eseguito con strumenti manuali o meccanici, ruotanti o ad ultrasuoni, in acciaio o in titanio. Così anche un intervento chirurgico della mucosa gengivale può essere eseguita con il bisturi o con il Laser. Ed al Laser è dedicato un capitolo a parte, in quanto può essere usato in alternativa alle tradizionali strumentazioni in quasi tutte le branche dell’odontoiatria.

Ogni capitolo dei Trattamenti è corredato di vignette, fotografie o video che mostrano e spiegano l’uso ed i risultati che possono essere ottenuti.